Categorie
Casa

Cameretta dei bambini: alcuni consigli per mantenerla pulita

Dalla cameretta alla sala dei giochi, tenere pulito questi ambienti destinati ai bambini è di fondamentale importanza. D’altronde parliamo dei locali dove i piccoli passano la maggior parte del tempo libero, quindi meritano una cura davvero particolare. Dobbiamo però ricordare che non esiste bambino che non ami toccare gli oggetti, esplorare, maneggiare e mettere in bocca tali oggetti. Proprio per questi motivi, per la pulizia è preferibile evitare i prodotti chimici. Ma come mantenere pulita allora la cameretta? Vediamo insieme alcuni pratici consigli.

Cameretta dei bambini: come togliere la polvere

prodotti antipolvere in circolazione non hanno alcun potere sulla creazione di nuova polvere. Proprio per questo motivo, è opportuno non utilizzarli, così da evitare possibili fonti allergiche per i bambini. Una soluzione efficace in questi casi, è quella di ricorrere ai panni in microfibra, o eventualmente ad una soluzione di succo di limone ed acqua calda. Per quanto concerne i pavimenti invece, può venirci in soccorso la nonna, con uno dei suoi efficaci rimedi.

È sufficiente infatti aggiungere un cucchiaino di aceto e uno di bicarbonato ad un litro di acqua calda, ed eventualmente aggiungere qualche goccia di olio essenziale, così da ottenere una miscela profumata. Ad ogni modo, ci sono oggetti che più di altri meritano attenzione durante le pulizie, e sono i tappeti, fonti di allergie e acari. Non dimentichiamo che i bambini amano rotolarsi sui tappeti.

Un buon rimedio può consistere in questo caso nello spazzolarli in maniera periodica con del borotalco. Sarà sufficiente infatti spargerne un quantitativo sul tappeto, per poi toglierlo con la spazzola. In questo modo verranno eliminati polvere e germi. In alternativa, anche in questo caso può rivelarsi efficace un composto di acqua tiepida e qualche cucchiaio di aceto bianco.

Come pulire la cameretta dei bambini: il vapore

Abbiamo detto che per la pulizia della cameretta dei bambini è opportuno non utilizzare i prodotti chimici, ma ricorrere a soluzioni alternative. Quelle viste precedentemente, sono sicuramente efficaci, ma il re dei prodotti naturali rimane sempre e comunque il vapore. Come riporta anche un articolo sulle scope a vapore pubblicato su simonemaestri.com, questo si dimostra efficace praticamente sopra a qualsiasi superficie o oggetto.

Una pulizia effettuata con il vapore infatti, non è solamente “visiva”, ma è un vero e proprio modo per igienizzare e rendere il tutto a portata di tocco e di bocca del bambino. Tra l’altro il vapore si dimostra perfetto anche per tutte quelle superfici tradizionalmente difficili da pulire, come i tappeti.

Per quanto riguarda i tanto amati da ogni piccolo, ovvero i peluche, possiamo consultare l’etichetta che ogni buon prodotto di qualità certificato CE dovrebbe riportare. Ad ogni modo, solitamente è sufficiente metterli in lavatrice e selezionare un programma per delicati, con un lavaggio a 30 °C. Quello a cui dovremo prestare particolare attenzione è invece l’asciugatura.

Questa dovrà avvenire sempre e comunque all’aria, possibilmente in un luogo ventilato, ma senza esporre il peluche alla luce diretta del sole, per evitare possa scolorire. Un buon accorgimento per evitare che si danneggi, è quello di appenderlo con le mollette proprio dall’etichetta. In alternativa alla lavatrice, è possibile optare per un lavaggio a mano sempre a circa 30 °C e con un detersivo per delicati.

Come tenere pulita la cameretta dei bambini: alcuni consigli

Pulire la cameretta dei bambini è sicuramente importante, ma alcuni pratici accorgimenti possono aiutare a rendere questi momenti meno frequenti, quindi a rendere meno complicate le pulizie stesse. Ad esempio, è risaputo come la polvere sia insidiosa. Per questo motivo, per riporre i giocattoli, è opportuno utilizzare dei contenitori provvisti di coperchi.

In questo modo si limiteranno i “danni”. In commercio possiamo trovarne davvero di ogni tipo: in materiale plastico, in legno, in vimini e molti altri ancora. In secondo luogo, sempre nell’ottica della “prevenzione”, in fase di scelta dell’arredamento della cameretta, sarebbe opportuno preferire mobili piuttosto semplici, con superfici regolari e lisce, che ovviamente saranno molto più facili da pulire.